Archivi categoria: Test Drive

Subaru Outback Unlimited, 4×4 vera e tanta sicurezza

Ho provato la Subaru Outback Unlimited 2 litri diesel da 150 cavalli dotata di cambio automatico Lineatronic.
ll DNA è quello del marchio delle Pleiadi: sicura, completa e va ovunque!

La Subaru Outback è la risposta della casa delle Pleiadi alle «solite» station wagon rudder, come Volkwagen Passat Alltrack, Skoda Octavia Scout 4×4, Opel Insignia SW 4×4 e Audi A4 Allroad. È spaziosa, 4×4 e con una dotazione di prim’ordine
Lunga 4,81 metri per 1 metro e 84 centimetri di larghezza, misura un’altezza da terra di 20 centimetri, tanto per chiarire che dove arriva lei non tutte le colleghe posso arrivare!

Subaru Outback Continua la lettura di Subaru Outback Unlimited, 4×4 vera e tanta sicurezza

Suzuki Jimny, al volante del mito 4×4

Basta uno sguardo per capirlo: la Suzuki Jimny è un fuoristrada, nulla a che vedere con i Suv e i Crossover che impazzano sul mercato!
L’ho provata nel suo habitat naturale: la montagna.

La Suzuki Jimny appartiene a quel ristretto numero di automobili Suzuki Jimnycapaci di essere un segmento a se stante.
Nel caso della piccola giapponese, quello dei fuoristradini.
E si che il progetto da cui discende la Jimny di strada – e di fuoristrada – ne ha percorsa parecchia dal 1970, quando la progenitrice LJ 10 nacque attingendo al progetto della Hope Motor Company ON 360 (clicca qui per leggere la storia della gamma SJ).

Insomma, la Jimny è un mito a quattro ruote!
E un mito va provato, possibilmente in quello che è il suo elemento naturale. Continua la lettura di Suzuki Jimny, al volante del mito 4×4

Suzuki Baleno, giapponese con DNA italiano

Ho provato la nuova Suzuki Baleno, la compatta giapponese con l’Italia nel DNA.
Disegnata nel Centro Stile di Torino, apre nuovi scenari per la casa Jap: piattaforma inedita, comfort di categoria superiore e tecnologia ibrida.

Il contesto è quello del Lago di Garda, una brezza leggera muove suzuki balenol’aria e accarezza il design liquido della nuova Suzuki Baleno.
La nuova compatta giapponese si presenta al pubblico italiano con i tasca il record di vendite in India: 100.000 Baleno vendute da ottobre 2015.
Non basta, ci sono altre 2 interessanti “prime volte” in questa nuova Suzuki Baleno:
– è la prima Suzuki ad essere stata disegnata in Italia, a Torino
– è la prima auto del marchio giapponese disponibile con tecnologia ibrida.
Insomma, un concentrato di novità da osservare più da vicino. Continua la lettura di Suzuki Baleno, giapponese con DNA italiano

Suzuki Vitara S, Suv con brio

Sono tornato volentieri dagli amici di Suzuki per provare la Vitara S. Equipaggiata con il motore 1.4 Boosterjet benzina è la versione “briosa” della Suv compatta giapponese, divertente, confortevole e neppure troppo assetata.

Solo qualche mese fa ho avuto modo di provare la quarta generazione di Vitara, diventata molto più Suv rispetto alle Vitara S 1precedenti versioni senza rinunciare completamente alle sue doti off road (cliccando qui puoi leggere il resoconto della prima prova).
Provando la versione benzina aspirata da 1,6 litri avevo notato la differenza di prestazioni con il motore diesel, sempre 1,6 litri, sempre 120 cavalli ma con più coppia e decisamente maggior brio.
La Vitara S nasce proprio per colmare questa lacuna: un motore turbobenzina di dimensioni ridotte – 1,4 litri – con 140 cavalli di potenza e 220Nm di coppia massima, capace di divertire evitando salassi alla pompa di benzina.
E già che ci siamo, con qualche dettaglio esclusivo per distinguerla. Continua la lettura di Suzuki Vitara S, Suv con brio

Maserati Quattroporte, l’ammiraglia con l’anima sportiva

Non capita tutti i giorni di poter provare una Maserati Quattroporte sulle strade dell’appennino modenese!
Venite con noi a passare una giornata con l’ammiraglia del Tridente, all’insegna del piacere di guida tra paesaggi mozzafiato e buona cucina.

La cornice è quella del test drive offerto da Maserati ai new media, la Casa modenese ci ha messo a disposizione ben 6 auto vetture tra GranCabrio, Ghibli e Quattroporte.
Abbiamo voluto testare quest’ultima, l’auto che rappresenta la sintesi Maserati Quattroporte test drive 1perfetta dell’ammiraglia made in Italy: imponente ma sinuosa ed elegante, potente ma guidabile anche con un filo di gas e comoda, un salotto a quattro ruote.
Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato la storia della Quattroporte, dalla prima serie del 1963 a quella odierna (leggi qui l’articolo dedicato), ora è il momento di raccontarne la prova su strada. Continua la lettura di Maserati Quattroporte, l’ammiraglia con l’anima sportiva

Renault Clio 1.5 DCi 90cv Energy S&S GT Line, ambizione da grande

Quando lo staff di Renault Italia mi ha consegnato la macchina, per un attimo ho avuto un dejà vu: la mia prima auto è stata una Clio bianca 5 porte del 1992.
Ma la quarta serie è tutta un’altra storia!

La Clio è da più di vent’anni una delle reginette del segmento B20150619_093008ultimamente la francesina è la prima auto straniera del segmento per volumi di vendita.
Certo, negli anni è cambiata: è cresciuta nelle dimensioni, nelle dotazioni e negli allestimenti, seguendo il trend che vuole le compatte ricche e funzionali come le grandi del segmento C.

E allora vediamo com’è e come va la Renault Clio 1.5 DCi 90cv Energy S&S GT Line.
Un primo plauso ai progettisti Renault per la linea della quarta serie
20150619_093034che convince in quanto a personalità, un deciso miglioramento rispetto alla linea anonima e impersonale della terza serie.
La dotazione della GT Line esalta il dinamismo della Clio grazie ai cerchi il lega da 17″, il terminale di scarico cromato e lo spoiler posteriore.
Le dimensioni sono generose: è lunga 406 cm, larga 173 cm e alta 144 cm. Abbondante anche il passo, 258 cm a tutto vantaggio della stabilità in velocità. Continua la lettura di Renault Clio 1.5 DCi 90cv Energy S&S GT Line, ambizione da grande

Nuova Renault Twingo, citycar divertente e completa (con il turbo)

Nei giorni scorsi ho avuto la possibilità di provare la nuova Renault Twingo, la piccola francese arrivata alla terza edizione.
La versione 0.9 TCe Energy Sport è divertente da guidare e completa di tutto, ecco le mie impressioni.

Renault Twingo 1A prima vista non passa certo inosservata: linea vagamente retrò, cerchi in lega da 16″diamantati, modanature,  coppe specchi rosse e spoiler posteriore danno alla versione top di gamma un look decisamente dinamico.

Vi ricorda la nuova Smart Forfour?
Renault Twingo 2Eh si, son parenti strette visto che condividono il pianale e l’impostazione meccanica: il motore è montato sotto il bagagliaio e la trazione è sulle ruote posteriori.
La versione provata monta il turbo benzina tre cilindri 898 cc, capace di 90cv/66kw e 135 Nm di coppia massima, abbinato al cambio manuale a cinque marce. L’automatico arriverà a fine anno. Continua la lettura di Nuova Renault Twingo, citycar divertente e completa (con il turbo)

Una settimana con la Nissan Qashqai,ecco com’è andata

Ho provato la nuova Nissan Qashqai 1.6 dCi 130cv 360 4×4, il crossover di casa Nissan nella sua versione più tecnologica dotata di trazione integrale.
Sette giorni fra traffico cittadino, autostrada e le strade di montagna della Marsica. Ecco com’è andata.

Nissan Qashqai
Non lo nascondo, il primo impatto con la seconda generazione della regina del segmento  crossover è stato entusiasmante: le linee muscolose e il frontale aggressivo trasmettono una sensazione di dinamicità anche a vettura ferma.

Around View Monitor
Around View Monitor

Merito anche dei cerchi in lega da 18″ con pneumatici 215/55 di serie sull’ allestimento in prova, il 360 in onore ad uno degli accessori di maggior effetto e utilità: l’ Around View Monitor composto da 4 telecamere a colori (una per lato) che permettono una visuale a 360° durante le manovre, e che abbinato ai sensori di parcheggio anteriori e posteriori rendono facili le manovre anche negli spazi ristretti.
La ricca dotazione di serie comprende: luci diurne LED, climatizzatore automatico bi-zona, bluetooth, cruise control, monitoraggio pressione pneumatici,  sensore luci e pioggia, assistente di corsia, Nissan Connect 7″ HD, radio digitale, vetri posteriori privacy e iKey (apertura porte e avviamento senza chiave). Continua la lettura di Una settimana con la Nissan Qashqai,ecco com’è andata

Suzuki Vitara, SUV senza tradire le origini

Quando si parla di Suzuki Vitara la mente va subito all’off-road, alla montagna e agli spazi aperti.
La 4×4 compatta di casa Suzuki è diventata uno dei riferimenti del settore, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo si rinnova, cambiando pelle senza tradire le origini.

Vitara 1

E proprio in un contesto suggestivo come la Val di Susa abbiamo provato la quarta generazione del fuoristrada compatto di casa Suzuki, che dalla sua prima versione datata 1988 ha venduto 2,8 milioni di esemplari di cui 120.000 in Italia.

Partiamo subito dal ringraziamento a Suzuki Italia che ha voluto estendere a Blog Automotive come questo la possibilità di provare una vettura al debutto organizzando l’evento #VivaVitaraDay, segno che oltre alle testate tradizionali le Case auto stanno guardando con attenzione anche al mondo dei Blogger.

E ora passiamo alla Vitara.
Guardandola da vicino salta subito all’occhio la differenza con le versioni precedenti: più arrotondata, più bassa (l’altezza minima da terra passa da 20 cm a 18,5 cm), cerchi in lega da 17″ e senza più la ruota di scorta sul portellone posteriore: la piccola off-road è diventata SUV!
Nell’abitacolo si nota il gran lavoro fatto dagli ingegneri Suzuki per rendere agevole la vita a bordo: i sedili ampiamente regolabili permettono di trovare subito la posizione di guida ottimale e il volante regolabile offre sempre una presa salda e confortevole. Continua la lettura di Suzuki Vitara, SUV senza tradire le origini