Archivi tag: auto elettrica

Una Nissan LEAF in azione a Fiumicino

Muoversi in automobile dentro un aeroporto?
Al Leonardo da Vinci di Roma-Fiumicino si può grazie ad una Nissan LEAF, l’auto elettrica più venduta al mondo!

Immagina: arrivi di corsa in aeroporto, parcheggi la tua auto, fai il check in e poi di corsa verso il gate d’imbarco…che fatica!
Pensa – invece – se ad aspettarti per condurti al tuo imbarco ci fosse un’automobile. Si, un’automobile che si muove silenziosa tra i viaggiatori in partenza senza emettere un solo grammo di emissioni nocive.

Nissan LEAF

Impossibile?
Non all’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma-Fiumicino!
Grazie alla collaborazione tra Nissan, Enel e Aeroporti di Roma, una Nissan LEAF collega il Terminal 1 con i moli d’imbarco B e C.
Potrai salire a bordo dell’auto elettrica più venduta al mondo lasciando che sia l’autista condurti lungo un percorso personalizzato con installazioni dedicate alla sostenibilità,  tra le quali una grande affissione da 200 mq, un maxi Ledwall da 28 mq e 26 schermi a rotazione simultanea che mostrano valori e benefici della mobilità elettrica. Continua la lettura di Una Nissan LEAF in azione a Fiumicino

Energia pulita per la mobilità sostenibile,l’esempio di Futur-E

Abbiamo parlato spesso di mobilità elettrica e oggi più che mai la direzione sembra essere questa.
Ma per avere senso, un EV deve essere alimentato da energia “pulita”. L’innovativo progetto Futur-E di Enel ha come obiettivo diminuire i costi dell’energia aumentando l’efficienza e la sostenibilità. E rendere le vecchie centrali dismesse opportunità per il territorio.

Viaggio spesso per lavoro e mi capita con una frequenza sempre maggiore di utilizzare servizi di car sharing, è una soluzione che preferisco rispetto al classico noleggio auto soprattutto quando ho Futur-Eappuntamenti all’interno della stessa città. Il più delle volte per raggiungere uffici o location in centro, generalmente in zone di strisce blu o ZTL.
La scorsa settimana, mentre mi destreggiavo nel traffico di Milano, riflettevo su un aspetto che il car sharing ancora non affronta in maniera decisa: la sostenibilità del trasporto urbano.
In effetti, i maggiori player del car sharing non propongono mezzi elettrici, o lo fanno su numeri ancora troppo piccoli. Continua la lettura di Energia pulita per la mobilità sostenibile,l’esempio di Futur-E

Mobilità ecologica e auto elettrica: piccolo è bello, ma l’Europa non lo sa

Le vedi ogni tanto in giro : più spesso sembrano vetturette uscite dal mondo di Barbie® o di Big Jim® ma in fondo se non fosse per loro il testimone dell’ auto elettrica sarebbe decisamente abbandonato a se’ stesso.
Invece, grazie a microcar, piccoli veicoli elettrici ma anche a scooter e quad si riesce a vedere un poco di mobilità elettrica incunearsi nelle nostre strade.

Sarà che per anni abbiamo atteso la Santa Guerra dei Costruttori Globali nel settore “100% elettrico” dovendoci rassegnare, per il momento, a non più di 4/5 Marchi in lizza sul mercato.
auto elettricaSarà che le previsioni commerciali per questo particolare segmento di mobilità (e non solo in Italia) prevedono una domanda generalmente molto limitata e probabilmente non ancora in grado di garantire ROI e ammortamenti, come avviene per le motorizzazioni classiche. E questo in tempi di aleatorietà economica è un rischio che nessuno vuole correre. Continua la lettura di Mobilità ecologica e auto elettrica: piccolo è bello, ma l’Europa non lo sa

5 miti da sfatare sulle auto elettriche

Le auto elettriche stanno vivendo una nuova gioventù. Merito dei costi di gestione sempre più alti dei veicoli a combustibile e, soprattutto, dell’introduzione di nuove tecnologie che hanno reso i veicoli a batteria sempre più efficienti, confortevoli ed economici.

Tuttavia, nell’immaginario collettivo permangono ancora una serie di luoghi comuni e di miti che è bene sfatare.
In questo articolo esaminiamo 5 miti che sono legati alle auto elettriche dall’alba dei tempi, ma che ai giorni nostri meritano di essere dimenticati.

1) Sono troppo costose
Le auto elettriche costano più delle altre, su questo non c’è dubbio. Ma come la mettiamo con i costi di gestione?
I costi per l’alimentazione, ad esempio, possono essere fino a venti volte inferiori per un’auto elettrica.
Inoltre, l’assicurazione è solitamente di importo inferiore e, in alcune regioni, si può essere esentati parzialmente o totalmente dal pagamento del bollo.
Anche la manutenzione di un’auto elettrica (almeno quella ordinaria) è considerata meno costosa dei modelli a combustibile e prossima allo zero.
Il vero costo legato alle auto elettriche riguarda le batterie.

Renault Zoe
Renault Zoe

Infatti queste possono subire un numero limitato di cicli di carica e scarica e, a seconda dell’uso, dopo qualche anno può essere necessario sostituirle.
Per questo molti produttori, come ad esempio la Renault Zoe, propongono una soluzione di noleggio delle batterie, piuttosto che l’acquisto.
In questo modo, si potrà disporre sempre di una batteria in perfetto stato di funzionamento. Continua la lettura di 5 miti da sfatare sulle auto elettriche

Volkswagen dà la scossa a Golf e Up!

Il mercato italiano dell’auto elettrica conta ancora numeri molto bassi, ma l’interesse contagia sempre più Case.
Anche Volkswagen, che ha dato la scossa alla piccola Up! e all’icona Golf.

Di auto elettriche se ne parla tanto, noi lo abbiamo fatto pochi mesi fa in questo articolo per analizzare la situazione del mercato italiano.
Le auto elettriche circolanti in Italia sono poche, ma i dati Unrae relativi alle vendite mostrano una crescita costante anche se riferita a volumi ridotti.

Nel 2013 sono state vendute 874 auto elettriche su un totale di 1.311.692 immatricolazioni di auto nuove, lo 0,08 del totale.
Auto elettricaNel 2014 ne sono state vendute 1.101 su un totale di 1.370.956 immatricolazioni, quindi sempre uno 0,08 del mercato ma con un incremento del 23% rispetto al totale di elettriche dell’anno precedente.
Anche il 2015 fa segnare un incremento di vendite di auto elettriche, complice anche il vento di ripresa che soffia nel settore, con il primo semestre che ha visto 936 vetture elettriche immatricolate che rappresentano il 66% in più dello stesso semestre del 2014. Continua la lettura di Volkswagen dà la scossa a Golf e Up!

L’auto elettrica: nel mondo cresce, in Italia ha già le pile scariche?

Secondo l’ACEA (European Automobile Manifactures Association), le vendite di auto elettriche (100% + Ibride + Extended Range) segnano nel 2014 una crescita rispetto al 2013, con Paesi europei come la Gran Bretagna, la Norvegia e la Germania in maggior risalto per performance di preferenza e per densità del parco elettrico circolante.

In controtendenza l’Italia, che invece segna un “meno” che contrasta con la ripresa accennata delle immatricolazioni dopo anni di crollo.

Non potendo analizzare, per esigenze di spazio, il mercato “globale” delle auto elettriche (dove presto o tardi vedremo la Cina come sicura protagonista) provo a lanciare qualche spunto di riflessione per il solo mercato Italiano abbattendo l’unico “stereotipo” legato al mercato delle auto elettriche: gli eco incentivi, che sembrano la panacèa al “mal di vendite”.

Auto elettrica

La soluzione evocata dai Dealers ed ultimamente anche da FCA nella persona di Sergio Marchionne è l’ecoincentivo .
Lanciato nel 2013 e 2014 (dopo che l’Austerity di Monti precluse ogni speranza all’anticipazione del provvedimento) è stato oggetto di parecchie critiche per la farraginosità del concetto e per la assenza di impatto sulle flotte aziendali. Continua la lettura di L’auto elettrica: nel mondo cresce, in Italia ha già le pile scariche?